il Territorio

montefioralle

Il borgo di Montefioralle

Il castello di Montefioralle (in origine Monteficalle) si trova al centro di una zona che non manca di testimonianze di vita romana. L’origine del castello risale al 931 circa. Nel suo viaggio da Cluny a Roma il Monaco tedesco Tanchelmo fondò sulla collina di Montefioralle un monastero fortificato, sullo stile dell’architettura militare germanica.

Il castello è ricordato per la prima volta in un documento del 1085. Appartenne alle famiglie: dei Ricasoli, dei Benci, dei Gerardini, e dei Buondelmonti. Nel 1325 Castruccio Castracani prese con la forza l’abbazia fortificata e modificò l’architettura dell’insieme: rinforzò la cinta con un secondo ordine di mura e aumentò il numero delle torri.

Successivamente il castello passò sotto il controllo di Firenze, poi di Siena, poi definitivamente di Firenze. Conservò a lungo una certa importanza politica: in esso avevano sede un Municipio, l’ospedale di S. Maria del Bigello e per lungo tempo amministrò e controllò le terre circostanti.

Attualmente il paese di Montefioralle conta circa 100 abitanti ed è inserito nell'albo dei borghi più belli d'italia.

montefioralle street

Il terroir di Montefioralle

I vigneti dell'azienda sono situate alle pendici meridionali del colle dove sorge il paese.

La collina dove sono situtati i vigneti, disposti su diversi terrazzamenti, ha un'esposizione a sud-est e si trova a circa 400 metri sul livello del mare.

Il suolo è ricco di scheletro, principalmente alberese, e gode di un'ottima capacità drenante permettendo alle viti di spingere in profondità le proprie radici.

Il territorio di Montefioralle puù essere considerato un vero e proprio cru in termini di di composizione del terreno e microclima e i vini prodotti dalla nostra azienda presentano un carattere unico e distintivo.